Il Club degli Autori - Concorsi Letterari - Montedit - Consigli Editoriali - Il Club dei Poeti
Pagine viste dal 1-5-2008: _____
I concorsi del
Club degli autori
I risultati dei
Concorsi del Club
Le Antologie dei
Concorsi del Club
Tutti i bandi per
data di scadenza
Tutti i risultati
Informazioni e
notizie utili
il Club
degli autori
il Club
dei Poeti
Consigli
editoriali
Editrice
Montedit
Club
news
 
 
 

Concorso Internazionale di poesia Olympia Città di Montegrotto Terme 2013
XIII edizione

Ultimo aggiornamento: 11 Aprile 2014
Clicca qui per il bando completo del concorso
Andamento del concorso:

L’ Antologia del Premio è stata spedita dal 15-11-2013 al 09-12-2013

  • Scaduto il 28 Febbraio 2013
  • Spedito in data 13/09/2013 le bozze dell’antologia – Spedita in data 08-04-2013 la comunicazione a mezzo lettera agli autori ammessi all’antologia del premio su cui saranno inserite le opere di poesia selezionate.
  • Resi noti i risultati in data 25-06-2013
  • La cerimonia di premiazione si è svolta presso l’Hotel Terme Olympia di Montegrotto Terme sabato 21 settembre 2013 alle ore 17,30. Online le fotografie

Risultati

Risultati del Concorso Internazionale di poesia Olympia Città di Montegrotto Terme 2013 XIII Edizione


Il Cenacolo dei Poeti Euganei rende noti i risultati della tredicesima edizione del Concorso Internazionale di poesia «Olympia Città di Montegrotto Terme – Sezione Speciale Poesia Donna».
Queste le valutazioni effettuate dalla Giuria del Premio, composta da Paolo Carniello (presidente), Prof. Francesco Salata (docente materie letterarie Licei ed Istituti tecnici commerciali), Prof. Adriano Smonker, Roberto Caruso (operatore culturale, regista, attore e direttore artistico dell’Associazione Abracalam di Padova), la quale dopo attenta valutazione delle opere pervenute è giunta alla conclusione di premiare le seguenti opere:


  • Autore 1° classificato con l’opera «Il seme nell’orizzonte» Giampiero Mastrigli di Roma. Questa la motivazione della Giuria: «Breve componimento poetico ricco di similitudini e di felici intuizioni che infondono rinnovata speranza nella vita, fatta anche di sogni e di illusioni. Originale per il contenuto e per l’espressività della forma, semplice ma non priva di una certa musicalità». Adriano Smonker
    Vince: Trofeo Hotel Terme Olympia – Euro 300,00 offerti dall’Hotel Terme Olympia di Montegrotto Terme – Pubblicazione di un libro di 32 pagine edito dalla Casa editrice Montedit con assegnazione di 100 copie all’autore – Pubblicazione dell’opera premiata sulla rivista Il Club degli autori sull’Antologia e sul sito Internet del Club degli autori www.club.it – Attestato di merito
  • Autore 2° classificato con l’opera «Nevicata» Marco Schiavon di Rovigo. Questa la motivazione della Giuria: «Due terzine ed una sola quartina per disegnare il fenomeno della neve, antico ma sempre nuovo, fonte di tante ispirazioni poetiche, come questa in versi endecasillabi, ricca di ben studiate allitterazioni». Adriano Smonker
    Vince: Targa Hotel Terme Olympia – Pubblicazione di un Libro di 32 pagine edito dalla Casa editrice Montedit con assegnazione gratuita di 50 copie all’Autore – Pubblicazione dell’opera premiata sulla rivista Il Club degli autori sull’Antologia e sul sito Internet del Club degli autori www.club.it – Attestato di merito
  • Autore 3° classificato con l’opera «Danza» Roberto Drioli di Gorizia. Questa la motivazione della Giuria: «È una rievocazione discreta e malinconica, quella dell’autore, sui momenti felici e appassionati trascorsi insieme alla persona amata, rievocati con inusitate sinestesie, e che la danza del tempo ha reso ancor più fragili e trasparenti». Adriano Smonker
    Vince: Targa Hotel Terme Olympia – Pubblicazione di un Quaderno di 32 pagine edito dalla Casa editrice Montedit con assegnazione gratuita di 50 copie all’Autore – Pubblicazione dell’opera premiata sulla rivista Il Club degli autori sull’Antologia e sul sito Internet del Club degli autori www.club.it – Attestato di merito


  • Autrice 4^ classificata con l’opera «Approdo» Anna Giancontieri Mele di Genova Sestri Ponente. Questa la motivazione della Giuria: «Un tema dì attualità quello delle migrazioni di popoli, anche se antico quanto il mondo, fatto di speranze e di amare disillusioni. Una poesia sentita e quasi rassegnata, ma se ci sarà sconfitta, questa, sarà per tutti». Adriano Smonker
  • Autrice 5^ classificata con l’opera «Suggerimento botanico» Francesca Croci di Predazzo (TN). Questa la motivazione della Giuria: «Una rivalutazione delle cose semplici e genuine, un inno alla libertà e contro il conformismo dilagante, metaforicamente tratto dal mondo umile dei fiori di campo». Adriano Smonker
  • Autrice 6^ classificata con l’opera «Il gabbiano bianco» Emilia Fragomeni di Genova. Questa la motivazione della Giuria: «Un destino spezzato, un’immagine, quella del gabbiano bianco che veleggia verso nuovi cieli e nuovi orizzonti, cui aggrapparsi per continuare a vivere». Adriano Smonker
  • Autore 7° classificato con l’opera «Creazione» Matteo Cimenti di Enemonzo (Ud). Questa la motivazione della Giuria: «Un inno alla bellezza, non convenzionale e scontato, reso con la personificazione dei più svariati elementi che reciprocamente si attraggono per dar corpo e significato a ciò che certamente urge dentro ognuno di noi». Adriano Smonker
  • Autore 8° classificato con l’opera «Io errabondo» Vincenzo Ercolino di Monteriggioni (SI). Questa la motivazione della Giuria: «Componimento poetico di quattro quartine a rime alternate, con versi brevi ben cadenzati, non privi di una vena di sottile ironia da parte dell’autore, nel riconoscere la fragilità del vivere e il suo voler rifugiarsi nel sogno». Adriano Smonker
  • Autrice 9^ classificata con l’opera «Tutti con l’ombrello» di Caterina Lanodi, Vigevano (PV) Questa la motivazione della Giuria: «Simpatica metafora, a partire dal titolo, contro il conformismo e i molti pregiudizi che ci rendono schiavi di noi stessi, privandoci dei sentimenti veri». Adriano Smonker
  • Autrice 10^ classificata con l’opera «Foglie» Silvana Licari di Arezzo. Questa la motivazione della Giuria: «Poche parole in asindeto, prive cioè di congiunzioni fra loro, ma significative quanto basta per disegnare questo quadretto autunnale, ventoso e colorato». Adriano Smonker


Dal quarto al decimo vincono: Pubblicazione dell’opera premiata sulla rivista Il Club degli autori sull’Antologia e sul sito Internet del Club degli autori www.club.it – Attestato di merito


  • Autrice vincitrice del Trofeo Donna con l’opera «Principesse d’amore» Mirta De Riz di Meano (Bl). Questa la motivazione della Giuria: «Con delicate similitudini l’autrice mette in poesia una storia simbolo sulla condizione femminile in molti paesi del mondo, che ci rattrista e ci fa riflettere a un tempo, per una dignità ancora tutta da conquistare, a cominciare dalla adolescenza». Adriano Smonker
    Vince: «Trofeo Donna Hotel Terme Olympia» – Pubblicazione dell’opera premiata sulla rivista Il Club degli autori sull’Antologia e sul sito Internet del Club degli autori www.club.it – Attestato di merito
  • Autrice Segnalata per la Sezione donna con l’opera «Se vedi una rosa» Rosanna Spina di Venturina (LI). Questa la motivazione della Giuria: «In due sole quartine, ricche di significato, ecco descritto il passaggio dall’adolescenza alla maturità, con il parallelismo classico fra la rosa ancora in boccio e il suo rigoglioso fiorire». Adriano Smonker


La premiazione si è tenuta presso l’Hotel Terme Olympia di Montegrotto Terme sabato 21 settembre 2013 alle ore 17,30 alla presenza di tutti i membri della Giuria: Paolo Carniello (presidente), Prof. Francesco Salata, Prof. Adriano Smonker, Roberto Caruso, il presidente del Club degli autori Adriana Montefameglio e la titolare della casa editrice Montedit che realizza le pubblicazioni premio per gli autori vincenti Antonella Montefameglio. La manifestazione si svolgerà a cura dell’associazione culturale Abracalam, sotto la direzione artistica di Roberto Caruso coadiuvato da Cristina Minoja, che cureranno il reading poetico delle poesie premiate.


Opere vincitrici



Giampiero Mastrigli


Opera 1^ classificata


Il seme nell’orizzonte


Frammento di sole
orizzonte di speranza
nuova terra
dove piantare
il seme dei sogni
ritrovato
in fondo
all’oceano della vita




Mirta De Riz


Opera 1^ classificata Trofeo Donna


Principesse d’amore


Spalancano la schiumosa bocca,
prima di morire sugli scogli,
le onde del mare
.
Mi consegnano la rabbia
delle donne dalla pelle d’ebano
d’arcobaleno vestite
.
Scuote l’oceano il loro straziante,
inascoltato grido
e sono perle di lacrime, stille di sudore
le gocce che cercano nelle mie mani
ultimo rifugio
.
All’di là dell’orizzonte
delicate rose vengono recise
e muoiono giardini,
nel sangue affogati
.
Leggera, dentro i suoi pochi anni,
Jasmine ha conosciuto ingiustizia e dolore;
E… mai sarà donna…
.
La rugiada non la sorprenderà
nelle notti della sua estate;
spento rimarrà lo sguardo
nell’ora della passione,
sconosciuto l’incanto
.
Che il vento disperda nel deserto i mormorii,
ruminare di mille cammelli,
al passare di bimbe gioiose
.
Che rifletta luce di diamante
lo sguardo delle nuove
PRINCIPESSE D’AMORE.




Marco Schiavon


Opera 2^ classificata


Nevicata


Folle felici di fiocchi infiniti,
frementi calme in frulli di falde
cadono appese tra mille farfalle.


Fredde faville feriscono fiabe
di foglie sepolte in fragranze d’inverni,
seta di ghiaccio rivela le forme,
affondano i suoni in coltri profonde.


Nel grigio sospeso al cielo soffuso
bianchi cristalli s’azzuffano lievi,
è fioca bufera di soffici nevi.




Roberto Drioli


Opera 3^ classificata


Danza


Cerco strumenti
per gli accordi del rimpianto
sul palcoscenico di sabbia
in cui lascio lo sguardo.


Soffio polvere di memoria
da note antiche,
melodia che cade
sui piedi di chi vuol danzare
a liberazione e sfogo
di pelle che vibrava
nello sfiorar di dita
come corde di chitarra Andalusa.


Si scioglie il desiderio
in vortice di suoni
e arpeggi di colori
lasciando il cuore senza fiato
nel coro di un’orchestra silenziosa.




Anna Giancontieri Mele


Opera 4^ classificata


Approdo


Dolci declivi delineano curve marine
su cui attendono d’approdar genti lontane
giunte stanche per mare con in cuor
l’illusione di finir di lottare


E mentre il dorato della sabbia al bruno
approssima sotto il cielo ancor tinteggiato di rosa,
alto traspare uno spicchio di luna che par bandiera
fatta apposta con pezza di tela.


Ormeggia, alfin, le barche nel buio della sera
col carico umano che esonda, in fuga, a raggiera
fra canne e sterpaglie in cerca di uno spiraglio
di luce in terra straniera.


Ma è vano il tenace lottare delle genti approdate!
Nessuno, ahimé, cede il posto ed il pane
a chi si avvicina al desco a mangiare.
Solo briciole ricevono in cambio
di fatica, sangue e sudore.

Che fare, allor, del dolore?
Tornare indietro? No! Meglio morire!




Francesca Croci


Opera 5^ classificata


Suggerimento botanico


I fiori di campo
alteri e ribelli
non sognano le aiole
di primavere fasulle
ma seducono il vento,
fiduciosi sgranchiscono fragili petali.
Usati a calmare la rapida sete
nel fragore d’intemperie maligne,
respirano sconfitta, corteggiano le attese.
Fanno l’amore con l’estate
cedendo a notturni di lucciole
e profumata pigrizia
e non chiedono
– e forse non sanno –
di esistere.


(Il fiordaliso geme
il papavero barcolla
la margherita sorride
il dente di leone dilaga.
Ma la viola forse
non si farà trovare).




Emilia Fragomeni


Opera 6^ classificata


Il gabbiano bianco


Silenzi in equilibrio su quei fogli, dove
annotavi suoni e voli d’ali. E veleggiavi
lune e abbracci di parole, tra schegge
di cielo e di sole, specchiate “sul selciato
dei “carruggi”, dove fanciullo giocavi
“a lippa” e “con le grette”, con dentro
gli occhi l’ansia dell’attesa. Così era
il tuo tempo: c’era il racconto mitico
dell’uomo, in danza con le rive del suo
mare, il sussurro del mondo, iscritto
dentro il cerchio della vita. Tu navigavi
vele senza barche, racchiuso nello scrigno
del silenzio. Come farfalla in cerca
d’un appiglio, ti concedevi alla luce dorata
del tramonto. E dissolvevi pensieri ed
emozioni in trasparenze di melodie lontane,
di quando il tempo era per te un sussurro.
Non sapevi brevi le tue notti di luna e
fragile il filo della tua storia. Ma ecco,
arreso alle ombre, s’incurva il giorno.
Si ferma l’ora. Stride la dissonanza, che
il canto tuo, per noi, tramuta in pianto.
Tace, deserto, il foglio. Adduce silenzi là
dove prima erano parole. E cadono le lune,
scivolano dentro il brivido dell’ora; fili spezzati
i sogni, ma non i suoni tuoi, che graffiano
ricordi e lasciano armonie di antiche memorie,
sulle “piccole strade” della tua infanzia,
che mai cadranno “nel fumo di macerie”.
E tu resti per noi quel gabbiano bianco che
assapora la salsedine dell’aria; quel gabbiano
ebbro di vento, che vola adagio verso un nuovo
cielo, con altre stelle a illuminare i canti
nell’aria lieve, lungo l’arco del sole, e altre
lune, su cui posare le tue splendenti ali e
osare il volo, sereno, senza alcun riparo.




Matteo Cimenti


Opera 7^ classificata


Creazione


L’estetica è forza di gravità.
Accentra e dispone inconsapevole
elementi sparsi che si annusano
condensano e collimano
nell’invenzione.
Se sai pescare
nella rete rimane
forse un dono per persone curiose
di sicuro, un’inspiegabile urgenza.




Vincenzo Ercolino


Opera 8^ classificata


Io errabondo


Mare che va
torna con rabbia…
senza pietà
frange la sabbia.


Or la inquieta,
or la rinserra,
cerca una meta
ma non l’afferra.


Anch’io tenace
ed errabondo
sgrego il fallace,
strapazzo il mondo.


Prono, tastoni,
in malo modo
con le illusioni
tento l’approdo.




Caterina Lanodi


Opera 9^ classificata


Tutti con l’ombrello


Tutti con l’ombrello aperto in questo viale
vestiti dal grigiore di un sarto monocorde
che non comprende niente di ogni fantasia
di come è bello esistere con tutti quei colori
che mai nessuna mano riuscirà a sbiadire


Sarà forse perché ognuno vuol difendersi
dalle intemperie che piombano dal cielo
senza capire che ciò che scende è originale
perché ogni lacrima specchia arcobaleno
e anche se piccola ha un grande suo valore


Tutti così impalati nel lungo impermeabile
per non sporcarsi con l’odore di quell’uno
che al loro fianco vuol soltanto camminare
guardando avanti senza dimenticare ieri
e quella goccia che ha nel cuore il suo paese


Sarà che solo ognuno sa guardare però a se
e avere solo cura che l’ombrello resti aperto
tenendo tra le mani quel suo manico curvato
che al primo vento fugge, lo lascia e vola via
e come lieve foglia in foschi vortici svanisce


Tutti con l’ombrello aperto in questo viale
dove amore e tenerezza sono quasi un’utopia
e chi si vuol bagnare è chiamato pure strano
ma libero di andare a testa altra tra la folla
tenendo sulla pelle tutti quanti i suoi colori.




Silvana Licari


Opera 10^ classificata


Foglie


Ondeggia
il vento
sulle foglie.
Folate
smarrite
fra i colori
d’autunno.


3.4.’12




Rosanna Spina


Opera Segnalata dalla Giuria Speciale Poesia Donna


Se vedi una rosa


Se vedi una rosa bianca sul punto di arrossire
è il pudore di ragazza tra gli sguardi della folla
dove gli occhi addosso sono spine
che la inchiodano nuda alla sua ombra


e nell’ombra nasconderà il pudore
racchiuso tra i petali dei sogni
prima che la colga dolcemente un uomo
– rosa rossa a sbocciare in forma di donna –



L'Albo d'Oro:
Concorso Internazionale di poesia Olympia Città di Montegrotto Terme 2017 XVII Edizione
Concorso Internazionale di poesia Olympia Città di Montegrotto Terme 2016 XVI Edizione
Concorso Internazionale di poesia Olympia Città di Montegrotto Terme 2015 XV Edizione
Concorso Internazionale di poesia Olympia Città di Montegrotto Terme 2014 XIV Edizione
Concorso Internazionale di poesia Olympia Città di Montegrotto Terme 2013 XIII edizione
Concorso Internazionale di poesia Olympia Città di Montegrotto Terme 2012 XII Edizione
Concorso Internazionale di poesia Olympia Città di Montegrotto Terme 2011 XI Edizione
Concorso Internazionale di poesia Olympia Città di Montegrotto Terme 2010 X Edizione
Concorso Internazionale di poesia Olympia Città di Montegrotto Terme 2009 IX Edizione
Concorso Internazionale di poesia Olympia Città di Montegrotto Terme 2008 VIII Edizione
Concorso Internazionale di poesia Olympia Città di Montegrotto Terme 2007 VII Edizione
Concorso Internazionale di poesia Olympia Città di Montegrotto Terme 2006 VI Edizione
Concorso Internazionale di poesia Olympia Città di Montegrotto Terme 2005 V edizione
Concorso Internazionale di poesia Olympia Città di Montegrotto Terme 2004 IV Edizione
Concorso Internazionale di poesia Olympia Città di Montegrotto Terme 2003 III Edizione
Concorso Internazionale di poesia Olympia Città di Montegrotto Terme 2002 II Edizione
Concorso Internazionale di poesia Olympia Città di Montegrotto Terme 2001 I Edizione
 
 
I concorsi del Club . I bandi . I risultati . Per inserire un bando . Home . Archivio . Twitter . Privacy
© Copyright 1992-2020 Associazione Culturale Il Club degli autori - Partita Iva e Codice Fiscale 11888170153